TUNISIA DA VIVERE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ASSOCIAZIONE PER LO SVILUPPO TURISTICO, SOCIALE, CULTURALE ED ECONOMICO

E PER IL BENESSERE, L'AMICIZIA E LA COOPERAZIONE

ITALO TUNISINA

TORNA A  HOME

 

COLLEGAMENTI STRADALI E FERROVIARI

 

AUTOSTRADE - STRADE

E FERROVIA

 

 

LA RETE STRADALE


La rete stradale principale e secondaria è di circa 30.000 km, per la maggior parte asfaltata e generalmente in buono stato di manutenzione. In molti tratti corre parallelamente all'autostrada attraversando i centri più piccoli.

LA RETE AUTOSTRADALE

 

Negli ultimi anni la rete autostradale si è particolarmente ampliata.

Attualmente in Tunisia sono attive varie tratte autostradali (tutte a tre corsie) come:

  • la Tunisi-Bizerte lunga 60 km - Pedaggio 1,200 Tdn con area di servizio sia dir Nord che Sud

  • la Tunisi - Bejà lunga 90 km, - Pedaggio 1,800 Tdn con area di servizio sia dir Est che Ovest

  • la Tunisi - M’saken (via Hammamet - Monastir - Sousse) la cui lunghezza è di 150 km Pedaggio fino a Hammamet 1,200 Tdn con area di servizio sia dir Nord che Sud (a Grombalia)

  • la M’saken - Sfax, lunga 150 km.


CIRCOLAZIONE STRADALE E PARCO AUTO

La circolazione veicolare si mantiene su livelli piacevolmente bassi per chi è abituato ai caotici ritmi europei. Se si esclude la circolazione nell'area metropolitana di Tunisi e delle grandi città la circolazione stradale si manifesta con una massiccia presenza di auto destinate al trasporto pubblico (TAXI).  L'automobile è da considerare ancora come un bene di lusso non accessibile a tutte le famiglie. Il parco automobili tunisino conta attualmente oltre 1,4 milioni di veicoli. Anche se la Tunisia è il Paese del Magreb con il tasso di equipaggiamento più alto, solo 3 famiglie su 10 possiedono un veicolo. Si tratta di un parco automobili non tanto giovane con il 60% dei veicoli con più di 10 anni.


LA RETE FERROVIARIA


La rete ferroviaria della Tunisia è gestita dalla Società Nazionale delle Ferrovie (SNCFT), si estende per oltre 2.430 km, attraversa il Paese nelle direttrici Nord - Sud (lungo la costa) ed Est - Ovest.

 

Sono presenti tratte secondarie  (Hammamet - Nabeul) in forte stato di degrado da non tenere in considerazione per gli spostamenti
 

METROPOLITANA


La SNCFT si è dotata di una rete ferroviaria interurbana (metropolitana) composta da 5 linee per un totale di circa 90 km su un raggio di 15 Km intorno alla capitale, una capacità di trasporto di 25.000 viaggiatori l’ora, e scorre in superficie con alcuni passaggi sotto tunnel, raggiungendo una velocità media di 50-60 km orari.

IN FASE DI REALIZZAZIONE


Tra i progetti ferroviari in fase finale di realizzazione c’è l’elettrificazione della linea Tunis- Borj Cédria, 23 km (periferia sud di Tunisi).
Inoltre, c’è da segnalare la realizzazione della linea Tunisi-El Mourouj (circa 10 km per servire una zona di circa 150.000 abitanti, nonchè il collegamento della linea Tunisi-Centro con la periferia Nord-Ovest (Tunis - La Manouba) per un percorso di circa 15 km.

 

SVILUPPO  DELLA RETE FERROVIARIA


La Tunisia, inoltre, si doterà nei prossimi anni di una R.F.R. (Rete Ferroviaria Rapida) che dovrà interessare 5 zone periferiche della città di Tunisi.
Nei prossimi anni, verrà anche ripristinata la linea ferroviaria con la vicina Algeria nonchè altre linee interne, quali quella tra Tunisi e Kasserine, oltre al raddoppiamento della linea Borj-Cedria/Kalaa Kébira. Infine è prevista la creazione di nuove linee che collegheranno le città di Kairouan (160 km da Tunisi verso il Centro del paese), Tabarka (180 km verso Ovest) e Medenine (450 km verso Sud)