TUNISIA DA VIVERE

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ASSOCIAZIONE PER LO SVILUPPO TURISTICO, SOCIALE, CULTURALE ED ECONOMICO

E PER IL BENESSERE, L'AMICIZIA E LA COOPERAZIONE

ITALO TUNISINA

 

TRASFERIMENTO  IN TUNISIA SENZA PROBLEMI CON IL NOSTRO SERVIZIO ASSISTENZA

Aprire un conto corrente  - Permesso di soggiorno - Residenza in Tunisia - Pensionati italiani in Tunisia - Immatricolazione auto - Sistema sanitario - Guardia Nazionale (Polizia) e Sicurezza - Aeroporti  - Porti - Trasporti - Autostrade e strade - Chiese e Cimiteri Cattolici - Telefonia Gestori e servizi - Fare impresa in Tunisia - Per tutte le emergenze in Tunisia

  

 

 

Home
CHI SIAMO
NOTIZIE UTILI
Servizio ASSISTENZA
STORIA
GEOGRAFIA
CLIMA
ISCRIZIONE
NEWS
M0NDIALI 2014
CALCIO X LA PACE
DICONO DI NOI

 


CLIMA DELLA TUNISIA

Clima della Tunisia

La tunisia può essere suddivisa in tre zone climatiche.

Nel nord del paese prevale un clima temperato di tipo mediterraneo, con temperature che vanno dai 10 °C durante l’inverno, ai 26 °C in estate. Un clima uguale a quello della Sicilia Occidentale. In questa zona si hanno abbondanti e frequenti precipitazioni piovose da ottobre inoltrato a maggio, con precipitazioni medie annuali di circa 600 mm.

La parte centrale del paese, territorio steppico e semiarido,  registra precipitazioni medie di 200 mm annui.

Scendendo verso sud il clima diventa progressivamente più caldo e più secco, fino a diventare desertico nella zona del Sahara, dove le precipitazioni annue si riducono a 100-150 mm.

Lo scirocco, vento caldo e asciutto, spira dal deserto del Sahara verso nordovest raggiungendo anche l’Europa.

Fauna e flora della Tunisia

La flora, in particolare sulle coste settentrionali, è di tipo mediterraneo. Le regioni montuose del nord, fertili e ben irrigate, sono caratterizzate, infatti, da ricchi vigneti e da fitte foreste di lecci, querce, pini e ginepri. Più a sud, il clima secco determina la presenza della steppa, in cui predominano le erbe selvatiche e un’ampia varietà di arbusti. Nelle aride regioni dell’estremo sud, le palme da dattero crescono solo nelle oasi. Tra gli animali selvatici si trovano la iena, il cinghiale selvatico, lo sciacallo e la gazzella. Sono presenti, nelle zone desertiche, anche molti serpenti velenosi come il cobra e la vipera cornuta.